Sistema di Linneo

Il Sistema di Linneo è il settore più antico dell’Orto e uno tra i più vasti, considerato che è ampio circa 11 mila metri quadrati. Equivale al perimetro del giardino esistente al periodo dell'inaugurazione, quando era ancora esteso circa un ettaro.

Fu impiantato dal botanico francescano Bernardino da Ucria tra il 1789 e il 1791 ed è organizzato in 4 quartini circondati da muretti che li separano dai due viali principali, il viale Centrale e il viale delle Palme.

Questi due viali ortogonali, oltre a individuare i quartini, si incrociano in un piccolo piazzale esagonale, la cosiddetta "crociera", rivestendo un significato simbolico e storico notevole: conducono, infatti, ai quattro punti fondamentali del giardino, l'antico ingresso, la Serra Carolina, l'Aquarium e il piazzale antistante il Ginnasio.

Ciascuno dei 4 quartini è suddiviso in 22 piccole aiuole rettangolari, gli ortuli, al cui interno le collezioni sono distribuite per classi e sottounità, secondo il sistema di classificazione del naturalista svedese, basato essenzialmente sui caratteri sessuali dei fiori: in particolare in funzione del numero degli stami e dei relativi rapporti. Tra gli esemplari degni di nota, molti dei quali risalenti alla fondazione, Ginkgo biloba. Oggi al suo interno si contano 573 individui raggruppati in gran parte per famiglia.

Orto Botanico

Università degli Studi di Palermo

Via Lincoln, 2

90133 PALERMO, Italia

Codice Fiscale 80023730825, Partita IVA 00605880822

 

091 23891236

ortobotanico@unipa.it

botanica@unipa.it